29 dicembre 2013

IO CI SPERO...

Non solo per gli animali ma anche per i bambini, le mamme dei bambini, i mariti delle mamme di bambini nonché papà... Per tutte le persone che sono sole in casa e per tutti quelli che sono malati ... anche nei giorni di festa.
Io spero, spero sempre di non sentirne.
Per noi, da anni, questo è un incubo.

da http://www.ladiscussione.org/capodanno-a-torino-niente-botti-amiamo-gli-animali/
"Torino contro i botti di Capodanno. Il motivo? La difesa e la tutela degli animali. Per l’Ente nazionale per la protezione Animali, “Oltre alla pericolosità per l’uomo il boato della deflagrazione spaventa gli animali (domestici e non) che istintivamente fuggono presi dal panico, confusi rischiano di essere investiti dalle auto in strada oppure, colpiti da un vero e proprio stato di shock, possono morire d’infarto”. L’Enpa, nei giorni scorsi, si era appellato all’impegno delle Amministrazioni Comunali ed al buonsenso dei cittadini affinché evitassero queste inutili manifestazioni di giubilo. Un appello raccolto dal Comune di Torino.  A ricordarlo sarà uno spot, in onda in questi giorni sulle emittenti radiofoniche locali. Il capoluogo piemontese è stato tra i primi, in Italia, a vietare petardi, botti, fuochi d’artificio e articoli pirotecnici in genere attraverso una norma introdotta nel 2011 nel regolamento per la tutela e il benessere degli animali. Sono previste sanzioni per i trasgressori che vanno dai 50 ai 500 euro".

Nessun commento:

Posta un commento