27 giugno 2013

CV... MAGARI EUROPEO

Qui, dove lavoro, in questo laboratorio, erogazione Certificazioni ACA in corso...
E mi pongo le stesse domande dei mesi scorsi, ai tempi del concorso per docenti.
Ho deciso di non partecipare... fino all'altro giorno cercavo di mettere una riga dopo l'altra sul CV... importantissimo! 
A chi serve e per cosa, una striminzita righetta con Laurea al Poli di Torino, lavorando e facendo volontariato mentre si studia.
Ma è sinonimo di nulla... corri corri corri; somma esperienze e aggiornamenti.
A poche settimane dai 41, mi domando quando viene il tempo per usare le pagine del CV... così, per saperlo dire un giorno ai miei figli :)
Certo, diventare una supermamma non rientra nei dati da inserire; semmai, dove viviamo noi, questo è fattore da nascondere...
Quanto in realtà mi interessa ancora? 
Me lo domando tutte le volte che accanto a me alcuni colleghi si preoccupano di insegnarmi che l'aspetto caratteriale defilato e timoroso è un deficit...
Mi domando, in realtà, se e quanto sia fondamentale essere (tutti) rigorosamente impostati, anche dal punto di vista della performance. 
Forse mi prendo in giro... ma a me sembra che non mi interessi (più) un granché; vorrei avere qualche soldo extra per i miei figli ma questo non ha nulla a che vedere con il lavoro e le capacità... (!).
Per il resto, ragazzi, abbiate pazienza: sto facendo delle crostate buonissime, la pizza così così e dell'ottimo pane. 
E mi sento per questo enormemente gasata!

1 commento:

  1. Essere una supermamma è un plus da scrivere nel curriculum. Io per l'ultimo ho preso coraggio e l'ho fatto, sulla base di queste idee: http://genitoricrescono.com/il-cervello-di-mamma-e-papa/

    RispondiElimina