4 ottobre 2012

OGGI


Non scrivo da molti giorni...
E, a parte Giovanna che mi ha contattata, tutto tace...
Così, complice la stanchezza, complice lo smarrimento nel non riuscire a fare tutto ciò che vorrei, mi vien la tentazione di mollare...
Sto lavorando, bene, molto; poco per volta i nostri orari si stanno sistemando...
Davide è andato in punizione un paio di volte, per faccende "ragionevoli"... Non ha staccato l'orecchio al compagno, per capirci.
Ale a scuola è un bimbo da manuale, a casa si piscia addosso quasi sempre, ci provoca, ed è un dispetto dopo l'altro.
Chiara ha deciso che vuole scrivere e fare i compiti e fare la "grande" del gruppo; insomma... diciamolo... è spaventosamente brava come Franci, se non di più.
A volte temo voglia competere con lui.
Francesco non piange più per andare a scuola; non ha più chiesto di restare a casa.
Il rendimento, da ciò che percepisco, continua ad essere scarso.
Però, ci siamo detti, un passo per volta.
Sentirsi in sintonia con l'ambiente, con le maestre, con la classe, con l'imparare e con i cambiamenti, è importante.
Mi sembra si sia allontanato dai compagni che gli portano via anche le mutande...
E sul suo viso è tornato il sorriso... Franci ha tantissime cose da insegnarmi...
Quando era piccolo ammiravo il suo modo di adattarsi alla presenza dei tre turulli logoranti e rumorosi.
Ora ammiro il suo modo di adattarsi e ascoltare col cuore le scappatoie che gli propongo... Vi racconterò.
Danilo ed io ci vogliamo bene; a volte di una coppia ci resta poco ma sappiamo, a vicenda, che l'altro c'è.
Abbiamo sogni e progetti; e tanta voglia di stare insieme.
Io... Io non sono del tutto a posto e in quadro.
Adesso, poco per volta, sistemiamo ogni cosa...



9 commenti:

  1. NON MOLLARE, QUESTA è LA COSA CHE PIù MI PREME DI DIRTI...PER IL BLOG CHE TI ASSICURO è SEMPRE UNA PIACEVOLE LETTURA E IL PIù DELLE VOLTE UNA SPINTA PER ANDARE AVANTI;PER I BAMBINI CHE SANNO CHE COMUNQUE CI SEI, ECCOME CHE CI SEI; PER DANILO, CHE poter DIRE "COMUNQUE CI SIAMO", è UNA GRAN COSA PER UNA COPPIA; E PER TUTTI QUELLI CHE VIVONO A 360 GRADI E VANNO AVANTI, NONOSTANTE TUTTO...
    giovanna

    RispondiElimina
  2. messo così, tutto insieme, sembra un gran casino.
    Prendi un punto per volta e metti a posto quello. E poi vai avanti...un passo alla volta...un passo alla volta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è come una lista della spesa... :)) vero, un passo alla volta... abbracci e grazie!

      Elimina
  3. Cara Loretta, ti blog-conosco da poco quindi mi permetto di dirti solamente una cosa:siete dei grandi per come gestite questa situazione di 4 bimbi piccoli, ognuno diverso e ognuno bisognoso di attenzioni particolari...probabilmente tu, come tante altre donne, vorresti riuscire a gestire tutto meglio, ti sembra di non fare abbastanza...ecc...ec...ti capisco! ma credo che l'amore e l'impegno che traspare dalle tue parole daranno i frutti che desideri!
    coraggio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e mi fai riempire gli occhi di lacrime... grazie, di cuore, grazie... un abbraccio

      Elimina
  4. Ciao Loretta,
    ti seguo da poco, come poco è il tempo che ho per fare tutto quello che vorrei. Ti ringrazio per i tuoi post, soprattutto quelli in cui descrivi la fatica di Francesco per l'ingresso a scuola. Sto vivendo le stesse cose con il mio bimbo, che ha appena iniziato la scuola dell'infanzia. Quali scappatoie proponi?

    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se di scappatoie ne ho molte... però danilo l'altro giorno mi ha detto: a volte sei agitata più tu di francesco, per l'ingresso a scuola... la nostra esperienza di scuola materna è stata ed è una esperienza stupenda... la scappatoia che ho trovato nella mia testa è la fiducia, anche se a volte velata di dubbio, per le maestre incontrate... devo dire che ci è anche andata molto bene... sempre... ne riparliamo, ok?? grazie per la tua lettura e presenza :)

      Elimina
  5. Leggo solo ora. Mi spiace. Il periodo e' duro anche da queste parti percio' a te va tutta la solidarieta di cui sono capace. Un abbraccio pieno di conforto e un passo alla volta, senza fermarsi, senza fretta, senza paura. :-)

    RispondiElimina