20 settembre 2012

LA SCUOLA DEI GRANDI: IL MIO PRIMO COLLOQUIO

Ieri c'è stato il primo colloquio con le maestre della scuola elementare ed è emerso un panorama molto preoccupante (dal tono della voce...).
Io, in piedi, dietro due banchi, con settanta borse, zaini, zainetti, agenda, acqua cascanti; loro, sedute, dall'altra parte... come due lati... quelle famose rette parallele che si incontrano solo all'infinito... 
Vabbé, lasciamo stare.
Sono uscita, coda tra le gambe, sentendomi una bella merda. Perché mio figlio è piccolo (!), stanco (!), timoroso di sbagliale (!) = elenco dei "problemi" che "non so tanto come dirLe, Signora..."
Dimenticavo: "Per carità, nulla da dire... è molto educato!". 
Sti cazzi... almeno quello è ok :)

Ora. Mi convinco, sì, ne sono certa... visto come sono fatta (abbastanza dimmmmmmerda, per certi versi) che devo solo "imparare" il tono e la modalità comunicativa abituale nella scuola "dei grandi".
Francesco ha due bravissime maestre... Ne sono certa, e lo ripeto anche a lui...
Mi abituerò che si impara esclusivamente guardando le cose che non vanno anziché quelle che vanno, che questo è un modo, un linguaggio ma che non è la sola verità.
Imparerò da qui per compensare a casa. 
Ve lo posso dire?
Da sempre a casa nostra si parla del "bello"... anche perché se in questo non ci fossimo impegnati, qualcuno dei miei figli sarebbe volato certamente dal balcone (per mano dei genitori e/o di altri fratelli).
E, certo, a casa nostra si parla di studiare anche a 51 e 40 anni e ci si entusiasma, tutti, per le nuove scoperte e conoscenze.
La scuola è moooooooooolto importante; la serenità lo è di più....
Me ne batto i coglioni del terrorismo che ho respirato ieri: "Signora, sarà un anno da incubo, per tutti voi... perché non ce la farà a tenere il passo".
Vado a cercare la foto scattata da Giulia questa estate, me la guardo e riguardo.... e mi rassereno :)

foto Loretta Campomaggi




3 commenti:

  1. Oh, ma che str...nze! Franci è un splendido bimbo, sveglissimo!Piccolo? beh e' di dicembre, un suo coetaneo di gennaio ha quasi 1 anno in piu'! nelle classi ci sono sempre stati bimbi grandi e piccoli! Lori, non ti fare abbattere:-) Baci Mo

    RispondiElimina
  2. Una "manfrina" del genere l'hanno propinata anche a mamma, in prima elementare: eppure sono qui con una laurea (triennale, presa in 5 anni mentre lavoravo), un diploma con il massimo dei voti e nessun problema dato a "quelli di casa" (tranne per il fatto che da piccolo non dormivo e la scuola, per 2 anni, è stata faticosa).
    Ciascuno di noi è un punto di infinita ricchezza, non lasciarti scoraggiare da chi smette di credere all'unicità dei singoli per creare tante "brutte copie".
    Sai già che Franci è unico e speciale: quando ne avrà piena consapevolezza, le maestre avranno di che ricredersi.
    Lascia agli altri i giudizi, tieni per te la consapevolezza di custodire una famiglia di perle preziose.
    Un abbraccio
    Matteo

    RispondiElimina
  3. e in mezzo a tutte 'ste c...zate, si è capito perchè non vanno in cortile???
    marina

    RispondiElimina