16 giugno 2012

VIVERE CON I GEMELLI

Non penserete che l'amore, la pazienza, l'attenzione e la calma aggiustino tutto, vero?
Non è così; la teoria a volte conta. 
E anche l'esperienza sul campo di chi è passato prima di noi.
Queste convinzioni ci hanno portato al Progetto Gemelli e alla conoscenza delle attività proposte.
Pensavo proprio in questi giorni che ci farebbe bene una revisione e un nuovo incontro individuale...
La responsabile del Progetto è la Professoressa Piera Brustia.
Ed è proprio pensando al beneficio che ne abbiamo tratto noi che voglio farvi conoscere questo libro: Vivere con i gemelli, Espress Edizioni.
La scorsa settimana ci è arrivata una mail di presentazione e vi riporto alcune righe, sicura che un certo tipo di lettura possa semplificare e arricchire la vita. 

"Cosa vuol dire essere gemelli, in età evolutiva, in adolescenza, ma anche nell’età adulta? Cosa significa diventare genitori di gemelli e come relazionarsi con loro? A scuola: insieme o separati? E quando sono più di due?(...) Una guida semplice, discorsiva e ricca di esempi esplicativi, che nasce dall’esperienza sul campo degli autori. Per affrontare le complessità riguardanti la crescita e l’educazione di gemelli o plurigemini, ed evitare che, a causa di preconcetti ed errori educativi, la positività del vivere in coppia si trasformi con il passare degli anni nell’impossibilità di vivere separati. 
Per chiunque voglia saperne di più delle tematiche relative alla gemellarità; per le famiglie, gli operatori dell’infanzia (dirigenti, educatori, puericultrici, vigilatrici d’infanzia), operatori scolastici (dirigenti, insegnanti, pedagogisti, psicologi), operatori sanitari (medici, ostetriche, infermieri, psicologi, assistenti sociali) e tutti coloro che, a vario titolo, si trovino a confrontarsi con le tematiche gemellari" 



Nessun commento:

Posta un commento