14 marzo 2012

GIOVANNA - essere educatori oggi

foto Loretta Campomaggi

Essere educatori oggi vuol dire essere sempre pronti a dare le giuste risposte, sia ai piccoli sia ai grandi. 
Per questo, per essere educatori oggi, bisogna FORMARSI: non è facile essere capaci di pensare prima di agire, di osservare prima di parlare, di non intervenire se non è necessario ma saper agire bene se invece occorre. 
Certo che bisogna essere anche portati ad essere educatori, non è un lavoro qualsiasi, è una “mission”, devi scegliere di fare l’educatore, te lo devi sentire e la tua formazione è sempre in divenire. 
Quando sei educatore un sacco di persone dipendono da te, i genitori sono spaesati nel loro ruolo e ti chiedono come fare, i bambini hanno bisogno delle tue cure, i colleghi hanno bisogno del tuo supporto e confronto... insomma, fare l’educatore è un lavoro fatto di relazioni, parole, gesti, fatica. 
Ma è un lavoro bellissimo: accompagni il bambino nella sua crescita, ti allei con la famiglia per educarlo, non sei mai solo nelle tue azioni. 
Ti occupi delle persone e altre persone si occupano di te. E se dopo vent’anni ti stupisci ancora di cosa sa fare un bambino, forse hai scelto il lavoro giusto.

Nessun commento:

Posta un commento