8 febbraio 2012

CARNEVALE! SIAMO QUASI PRONTI




Andando ieri a prendere Ale, la maestra mi ricorda che il prossimo giovedì c'è la festa di carnevale.
In tutte le classi di tutta la scuola.
In modo gentile e forse anche imbarazzato-timido, mi dice che se non possiamo provvedere noi al travestimento, metteranno loro un vestito ad Ale; in classe hanno la scorta per ogni tipologia di urgenza.
La guardo anche io e con un sorriso imbarazzato-timido le rispondo: "No, grazie... Mi diverto come una matta a preparare con loro il vestito".
Avere Francesco come primo figlio "singolo" e non gemello, ci procura qualche difficoltà... penso all'iscrizione alla scuola primaria (ne avevo parlato, vi comunicherò l'esito). 
D'altro canto però ci aiuta tantissimo; perché ogni nuova esperienza sperimentata in un contesto meno problematico (è lui solo) la posso "immaginare e organizzare" per il futuro, moltiplicata per tre.
Ragazzi! Pensate se non fossi nata a settembre sotto il segno della vergine!
Da tre anni è stata istituita la "valigia per il carnevale" custodita dalla tanto paziente nonna Maria nel suo armadio; dentro ci metto oggetti, stoffe, pigiami e vestiti particolari, riadattabili per l'occasione.
Nelle scorse settimane abbiamo aperto, scelto, deciso i travestimenti.
Ora occorre completarli. 
Approfitteremo del fine settimana e delle temperature annunciate ulteriormente in discesa per stare in casa, fare due torte e cioccolata e lavorare.
Per il momento vi annuncio che:
- Francesco sarà un antico romano
- Chiara sarà un dalmata della Carica 
- Alessandro sarà un cuoco
- Davide sarà un mago
Non vedo l'ora! Non vedo l'ora!


1 commento:

  1. io invece riciclerò il costume dell'anno scorso, da principessa, che miracolosamente le va ancora bene e che permette di fare bellissime piroette!

    RispondiElimina