30 ottobre 2011

PAUSA

Questa non è casa mia però qui mi sento a casa, quasi sempre.
Sono contenta di avere tempo per stare tra di noi, per mangiare e dormire, per allontanare il lavoro che mi sta rattristando e stancando molto.
Mi fa piacere fare qualche visita ai cimiteri, quelli di paese mi affascinano sempre molto.
Sono giornate scure, il tempo non è bello e ben si addice alle feste dei morti.
Noi siamo rilassati...
Buone giornate a tutti.

foto Loretta Campomaggi

3 commenti:

  1. condivido,il cielo è grigio come l'animo di certe persone che dopo la morte si organizzano x la successione..........è triste pensare che l'unico motivo di ricordo sono i soldi.........ciao lori scusami.

    RispondiElimina
  2. nessuna scusa... anzia! grazie... le tue parole e i racconti mi fanno riflettere. Insieme a svariate cose che mi stanno accadendo a lavorare, penso che la mitezza, carissima, sembra legata ai deboli e invece, penso porti molto lontano, molto... certo mi sembra un buon esempio da trasmettere ai figli. Penso che in famiglia si impari da uno stile di vita come questo; mi impegnerò, spero, senza smettere mai di imparare... Voi siete una bella famiglia!

    RispondiElimina