26 settembre 2011

STALLO

Mi sento in una situazione di stallo...
A casa dal lavoro per seguire i bimbi nell'inserimento, non riesco a fare e concretizzare molto...
Cerco di essere serena, disponibile, e di dedicare loro tutto il tempo a disposizione, in modo da rassicurarli... nel caso ce ne fosse bisogno (e a occhio, direi che i maschetti ne hanno bisogno).
Continuo a fantasticare su attività da fare e lavori manuali da realizzare, sogno mete per vacanze insieme, a volte medito sulle cose che Fabio ci ha mostrato di lui, parlo poco con Danilo e non cucino nulla.
Ho una casa da rifare dalla testa ai piedi ma non riesco a pensarci; ancor meno riesco seriamente a cercarne un'altra.
Siamo tornati a regime nei ritmi quotidiani; non voglio ammetterlo ma è così.
Non riesco a pensare a nulla che non sia il lavoro e la gestione della giornata; tutto il resto, lo straordinario, una cena con amici, organizzare una gita in montagna, il corso di nuoto o arrampicata per franci... Nulla! Non mi ci sta nulla nella testa di tutto questo.
Faccio fatica a dormire; dormo poco, a piccoli sorsi, e non solo io.
Ditemi che poi passa, ditemi che è questo tempo di cambiamenti e crescite, ditemi che le cose migliorano...
Sento nuovamente che ciò che faccio è troppo poco rispetto a quello che dovrei fare.

1 commento:

  1. Anche a me capitano dei periodi in cui mi sembra di affogare sotto il peso delle cose da fare.
    Io di solito faccio liste su liste e cerco di darmi scadenze e priorità, ma non è mai semplice!

    Prova a dare un'occhiata qui:

    http://www.mammachetesta.com/search/label/il%20tempo%20delle%20mamme

    mi è stato molto di aiuto!

    RispondiElimina