28 settembre 2011

GEMELLI: FACCIAMO IL PUNTO

Tra un cacca e un pipì fuori posto, la vita sta cambiando.
Ed è giusto che io rifletta sul punto della situazione e vi racconti le nostre conquiste.
La velocità, la frenesia, le attese e le pretese mi hanno fatto perdere il punto di vista più importante: i figli, sereni, in salute ed equilibrati…
Questo è quello a cui voglio aspirare!
Certo che di strada ne abbiamo fatta...
Come dice nonna Maria, devo tingermi i capelli… Perché sono irriconoscibile… Un tempo castana, negli ultimo 20 mesi sono diventata grigia!
Però, ragazzi miei, i miei figli stanno crescendo… e lo fanno alla grande.
Ieri sera, guardavo alla tv tata Lucia, la quale a un certo punto dice alla mamma da soccorrere: smettila di pensare a quello che non hai e guarda quello che hai!
Mi piace; non facile ma insieme alla mela al giorno, ripeterlo ogni mattina farebbe bene.
Così, voglio farmi un regalo ed elencare tutte le conquiste recenti della nostra famiglia.
1 – Davide stanotte mi ha chiamato per fare la pipì nel vasino
2 – Alessandro si mette le scarpe da solo
3 – Francesco si diverte con i suoi fratelli
4 – Chiara dice alla sua mamma che è bella
5 – Davide piange molto meno
6 – Alessandro inizia a scegliere cose differenti da Davide
7 – Francesco si scatena ma ascolta i richiami delle maestre
8 – Chiara mangia meno (!!!)
9 – Davide mangia di più (!!!)
10 – Alessandro si fa coccolare dalle sue maestre
11 – Francesco si lava i piedi da solo
12 – Chiara inizia a capire quando è ora di smetterla
13 – Davide continua ad avere un modo nervoso di parlare e protestare ma ha iniziato a ridere tanto
14 – Alessandro è taciturno ma si apre agli altri con entusiasmo
15 – Francesco ha iniziato a chiedere di stare tutti insieme
16 – Chiara è spensierata
17 – riusciamo a uscire e camminare senza ansie
18 – possiamo andare ai giardini senza passeggino
19 – gli orari dei pasti possono cambiare nel fine settimana
20 – in mezzora tutti i bimbi fanno la doccia
21 – ci vestiamo in piedi
22 – usiamo pochissimi pannolini
23 – non entriamo in farmacia da maggio 2011
24 – possiamo usare il pullman
25 – usciamo senza ciucci nella borsa
26 – ci piacciono le stesse canzoni
27 – adoriamo tutti la bicicletta
28 – siamo (per ora) capaci di fare festa con il gelato o la pizza o il kebab
29 – possiamo fare la pennica del pomeriggio all'aria aperta, tutti insieme, senza bisogno di andare a casa
30 – Danilo ed io a ottobre andiamo al concerto dei Negramaro…

(…segue) (mi auguroJ)

foto Loretta Campomaggi

foto Loretta Campomaggi

3 commenti:

  1. Grazie per il tuo commento, sei un tesoro :)
    Accipicchia che elenco! Noi qui siamo veramente indietro, tanto indietro. E' vero, sono ancora piccoli, ma i gemelli hanno già più di 2 anni e ancora non parlano, hanno il pannolino, il ciuccio e mettono tutto in bocca. Quello che mi pesa di più è il fatto del parlare. Vabbè, arriverà anche il nostro momento, e tu per me sei un esempio, anzi, l'Esempio!

    RispondiElimina
  2. "smettila di pensare a quello che non hai e guarda quello che hai!": deve diventare anche il mio mantra!

    Ps ma quanto sono belli i turulli che dormono nella tenda?!?!

    RispondiElimina
  3. e dopo aver lasciato i bimbi alla materna aspettando l'esito del loro primo pranzo, arrivare e trovare questi due commenti...c'è qualcosa che mi può rasserenare di più?? Grazie, grazie...grazie!

    RispondiElimina