9 luglio 2011

VACANZE E CONCESSIONI

Siamo quasi in vacanza; la scuola dei bimbi è finita.
E stiamo a volte combattendo con la loro impazienza e voglia di fare tutto subito... che in realtà capisco, e condivido pure, a essere onesti...
Il problema è che quando i nostri turulli desiderano fare quattro cose diverse e tutte insieme... diventa un gran casino! Se poi a questo aggiungiamo che la modalità per esprimere il disappunto è urlare e/o scapricciare, vi lascio immaginare di quanto relax si stia godendo.
Occorre tarare i tempi e le concessioni; sì, perchè ho la strana sensazione che in questa caserma che è diventata la nostra casa sia indispensabile, in tempi di vacanza, concedere molto.
I nostri bimbetti sono costretti dentro a regole molto "precise"; buona parte di queste non sono messe in atto per il loro bene ma per la nostra sopravvivenza e gestione famigliare.
E quindi, se la vacanza è vacanza, considerando che Davide, Alessandro e Chiara ci sembrano più forti dell'anno passato, allora il tema dell'estate sarà concessione...
Con questo non intendo modificare lo stile di vita (diventeremmo tutti matti - e già così non siamo lontani) ma voglio cercare qualche "sì, va bene" in più che non sempre ci è possibile.
Insomma, godiamocela anche un pochino... che male non fa, MAI, a grandi e piccoli.
foto Loretta Campomaggi
Ammetto che ancora devo capire come si possa unire questo bel proposito con l'eliminazione ciuccio-pannolino, d'obbligo per la materna di settembre...; certo che la modalità verra fuori... in qualche modo si farà. E io ve lo racconterò...


1 commento:

  1. E io aspetto il tuo racconto, visto che mi fai da apripista ;)

    RispondiElimina