1 giugno 2011

QUANDO CI VEDONO PIANGERE

foto Loretta Campomaggi
Cosa succede? Si preoccupano? Si agitano? Pensano che qualcosa di terribile sta accadendo? Cresceranno insicuri perché il loro pilastro e sostegno, i genitori, vacillano e non danno sicurezza?
Non lo so… So per certo che a casa nostra le emozioni belle e brutte non si nascondono, si raccontano e semplificano in un linguaggio comprensibile.
Si piange; per preoccupazione, per stanchezza e anche per gioia.
Forse quando i bambini ci vedono piangere e hanno la fortuna di rivederci sorridere, imparano che una soluzione si può sempre trovare… Questa illusione lasciamola, almeno quando si può.
Forse imparano che è bene non avere mai paura dei sentimenti e degli accadimenti perché la vita è fatta di alti e bassi; e se gli alti e bassi si mettono a tavola allora si possono digerire meglio…
In questi giorni la confusione regna sovrana…
Ieri sera mentre Danilo andava a prendere tre pizze (per sei…) Francesco mi ha detto: “Mamma, sei triste… Io invece, lo sai, sono contento… perché ho questi fratelli e perché ho questa mamma e questo papà… la mia mamma e il mio papà sono bravi, belli e simpatici. Adesso guarda eh?”.
Dall’altra parte della cucina parte di corsa; mi accovaccio per ricevere il suo abbraccio… e Davide, Alessandro e Chiara seguono immediatamente dietro a lui.
Mi hanno circondata, accarezzato la faccia, dato baci su bocca, fronte, naso, testa.
Letteralmente sommersa, felice ma ancora più impaurita per il loro-nostro futuro incerto, penso che il mondo potenzialmente è perfetto.
Se potessimo racchiudere la forza di tutti i bambini in una bottiglia e vaporizzare all’occorrenza, potremmo arrivarci…

8 commenti:

  1. i vostri bambini sono spettacolari!! come voi, che giorno per giorno date loro amore
    mi somo immaginata la scena di te sommersa da tutti loro..bellissimi:):)

    RispondiElimina
  2. grazie francesca!!! sulla spettacolarità dei bimbi dubbi non ne ho... sulla nostra... insomma... dunque... vediamo... Anche qui, alti e bassi ; ci sta... abbracci

    RispondiElimina
  3. ho scoperto per caso il tuo blog e me lo sono letta tutto! non sai che forza mi da leggere la vita di una coppia come voi...io e mio marito abbiamo da poco scoperto di aspettare 3 gemelli e dopo un primo momento di terrore puro, adesso siamo davvero felici! grazie perchè mi stai dando una grandissima forza : )

    RispondiElimina
  4. Sara! sono venuta a sbirciare di te...1+1=5 sei tu vero?? mi è piaciuto molto... Sono proprio contenta di imbastire questi contatti e fare la vostra conoscenza... e sono contenta, sì.
    Ora so che posso sembrare folle... perchè ci sono stati attimi di grande difficoltà... però, col cuore, ti raccomando di godere di tutti questi momenti... a me un pochino mancano "i primi periodi", l'immaginario... insomma... stai facendo una cosa GRANDIOSAAAAAA... spero di sentirti presto

    RispondiElimina
  5. sì sono io! : ) grazie di cuore, cercherò di godermi al massimo questa gravidanza...un bacione!

    RispondiElimina
  6. questo vuol mica dire che per tutta la gravidanza non ti sentirò più!!:)))) una bacione grande anche a te

    RispondiElimina
  7. Teresa di Luca4 giugno 2011 20:08

    "Mi hanno circondata, accarezzato la faccia, dato baci su bocca, fronte, naso, testa.
    Letteralmente sommersa..."

    Che bello... sono momenti come questi, sotto una montagna dei migliori baci del mondo, quelli dei figli, che ti fanno venire la voglia di piangere di tanto che ti tocca il cuore. Sarebbe stata una delle tue migliore foto, vero? ;-)

    RispondiElimina
  8. sì, sarebbe stata una delle mie migliori foto; quelle che riguardi dopo 10 anni e ti accorgi che ancora ti ricordi come eri vestita il giorno in cui hai scattato... e lo ricordi perchè l'emozione e il momento è stato particolare e intenso... Grazie teresa per aver capito così tante cose...

    RispondiElimina