25 aprile 2011

TURNO

GEMELLI. ISTRUZIONI PER L’USO

foto Loretta Campomaggi
Ieri abbiamo trascorso una giornata molto molto molto bella!
A pranzo parlavo con Alessandro il quale mi ha ricordato alcune righe scritte a proposito dei miei schemi di sopravvivenza.
Così oggi vi segnalo questo, attualmente in uso insieme ad altri di cui vi parlerò prossimamente.
I mesi passati sono stati i primi in cui i nostri turulli hanno iniziato a “chiedere cose” (da cuccioli a bambini); la sensazione frustrante e perenne è sempre stata quella della coperta, stretta, che tiri da una parte e dall’altra ma non basta mai…
Non so quante volte ho sperato di poter avere più tempo, tanto altro tempo da dedicare a loro.
Le psicologhe ci hanno spiegato che solitamente i gemelli si abituano in modo abbastanza istintivo alla regola del turno.
Una volta a te e una volta a me; e ci hanno più volte spronato ad abbandonare i sensi di colpa per concentrarci su questo modo organizzativo.
Insomma, anche se il tempo è poco, l’importante è spenderlo bene.
Ho così elaborato lo schema che vi allego per annotare i turni; il primo uso è stato per la lettura della sera (a chi tocca leggere con mamma? Nel mentre gli altri ascoltano).
Poco per volta i bimbi hanno anche imparato la sequenza (da sinistra a destra, mentre il cambio della riga è ancora di difficile interpretazione).
Riconoscendo ognuno il proprio segno, la lettura dello schema funziona alla grande…
Quello che ancora è da perfezionare è il gradimento di quanto viene indicato…
Come dice Davide tutte le sere, aggiungendo un ghigno quando sa di mentire: “Ca ca io” (trad. “Tocca a me”).
foto Loretta Campomaggi

Nessun commento:

Posta un commento