4 aprile 2011

AMORE

foto Loretta Campomaggi
Sono giornate difficili; il cambio dell'ora ha modificato il ritmo del sonno dei bimbi e anche il nostro precario equilibrio. Faccio fatica a concentrarmi, sono stanca e a volte preoccupata; niente di specifico, uno stato generale di disagio.
Per questo blog inizialmente avevo scelto di alternare post dal contenuto differente; in parte per alleggerire i toni e in parte per dare spazio all'autoironia di cui non potremmo fare a meno.
Nell'ultimo mese Francesco mi sta mettendo in grande difficoltà perchè quando è stanco è nervoso e provocatorio.
Sta cambiando e lentamente perdendo l'allegria spontanea e l'umorismo che lo caratterizzavano.
E a me sembra di non comportarmi al meglio.
Non scrivo da tre giorni, è la prima volta che mi fermo così a lungo; non posso però proseguire senza raccontarvi cosa mi ha detto Franci la settimana scorsa, di sera, mentre si metteva il pigiama.
"Mamma, ti voglio così tanto bene che noi non muoriamo mai".
Più ci penso e più penso che, sommando tutto, se a casa l'amore c'è, una scappatoia in qualche modo si trova sempre.

2 commenti:

  1. "io ci metto tutto l'amore che posso il resto verrà da sè", me la ripeto sempre questa frase quando mi sento come te!

    RispondiElimina
  2. bene, la adotto... mi sembra una buona frase!

    RispondiElimina